Crea sito
B2C, books to cosmopolitans

B2C, curiosità e misteri – “La simbologia occulta e inquietante dell’aeroporto di Denver” (seconda parte)

L’imponenza delle Montagne Rocciose si osserva verso ovest, oltre i grattacieli di Denver, città che sorge appena a est rispetto al massiccio roccioso che pare farle da barriera, mentre dirimpetto, verso oriente, la pianura si estende fino all’orizzonte. Denver, che oggigiorno è sia città che contea, fu fondata nel novembre del 1858 in veste di città mineraria, ovvero come centro di raduno dei cercatori di gemme preziose che, nella corsa all’oro, si spostarono verso la costa occidentale degli Stati Uniti. L’insediamento non durò a lungo: già prima dell’estate del 1859 fu abbandonato in favore di Auraria e St. Charles City, luoghi più ricchi di minerali di valore. -Tratto dall’articolo: B2C, curiosità e misteri – “La simbologia occulta e inquietante dell’aeroporto di Denver” (prima parte)

L’aereoporto è avvolto da una moltitudine di inquietanti stranezze. Al di sotto dei 140 Km quadrati di terreno, che fanno parte dello spazio destinato all’aeroscalo, alcuni sospettano che ci siano delle gallerie e dei rifugi sotterranei, che collegano la presunta struttura non visibile, perché posta al di sotto del terreno, a vie di fuga lunghe chilometri. A dar maggiore valore a tale tesi vi sono gli scavi e le grandi quantità di terreno che sono state portate via dai camion durante gli sterri per la costruzione.

Ma oltre a questa supposizione, altre evidenti astrusità avvolte in occulte simbologie sono lampanti alla vista. Delle statue adornano le pareti di alcuni corridoi, ma il loro aspetto appare mostruoso e inquietante. Sono i Gargoyles e il loro ricordo rimanda anche alla cattedrale di Notre Dame, sulle cui guglie le raffigurazioni dei mostriciattoli svettano dall’alto. Ma non si conosce la spiegazione della loro presenza in alcuni edifici religiosi, forse è un residuo di qualche credenza pagana. Ultimamente, inoltre, nell’aeroporto è stato installato un Gargoyle parlante, per dileggiare le dicerie che circolano sull’edificio o, forse, per dire la verità facendosi gioco degli ascoltatori. Esso interloquisce con i passeggeri che gli si avvicinano dicendo loro: “Benvenuti nel quartier generale degli Illuminati, l’aeroporto internazionale di Denver!”.

Ma al livello 5 dell’edificio, posto nella zona rivolta verso sud, sul pavimento è presente una strana sequenza di simboli, che continuano in direzione della “Grande Sala”. Tra questi spicca un disco nero, che sembra il sole nero adorato dai nazisti, che copre il sole. Tutta la scena sembra essere racchiusa dai 4 lampioni, disposti come i vertici di un rettangolo.

Ricordiamo, infine, una strana opera, che sembra dipinta con lo stile utilizzato dai nativi d’America. In essa è raffigurata un’entità aliena, che ricorda vagamente i cerchi nel grano, e pare che inietti la vita sulla terra, almeno fino ad allora apparentemente priva di vegetazione e di esseri viventi.

Queste sono solo alcune delle stranezze del DIA, ovvero dell’aeroporto di Denver. Però ciò che incute maggiormente interesse per il suo significato enigmatico sono i murales dell’artista “Leo Tanguma Chicano Muralist”, di cui si è già ampiamente parlato nel primo articolo dedicato a questo argomento. Di seguito si riporta l’immagine del murale che più dovrebbe far riflettere: un arcobaleno cinge il cielo, mentre al di sotto un soldato con una maschera anti-gas uccide con la scimitarra la colomba della pace, portando morte e distruzione. -Per maggiori informazioni al riguardo, leggere l’articolo correlato a questo tema: B2C, curiosità e misteri – “La simbologia occulta e inquietante dell’aeroporto di Denver” (prima parte)

(FM, ’20)

 

Bibliografia e sitografia

“L’aeroporto di Denver ha installato un gargoyle parlante che interloquisce con i passeggeri dicendo loro: “Benvenuti nel quartier generale degli Illuminati, l’Aeroporto Internazionale di Denver!”” (MITTDOLCINO).

I misteri dell’inquietante aeroporto di Denver (Mistero bUFO – CORRIERE DELLA SERA).

Denver (Wikipedia).

Aeroporto Internazionale di Denver (Wikipedia).

Blue Mustang (Wikipedia).

Denver (Enciclopedia Europea Garzanti).

ODESSA (Wikipedia).

Operazione Paperclip (Wikipedia).

“Leo Tanguma Chicano Muralist”.

“L’inquietante aeroporto di Denver e i simboli apocalittici degli ‘Illuminati’: il tempio del Nuovo Ordine Mondiale” (Il Navigatore Curioso).

Illuminati:L’aereoporto internazionale di Denver.